Città

Tunisi

Grazie alla sua splendida posizione su un’ampia baia riparata e un fertile entroterra, il sito dell’attuale Tunisi è una delle due città più antiche dell’intera area mediterranea. I primi a stabilirsi qui furono i Numidi, che chiamarono la loro città Tunes. Successivamente, i Fenici fondarono Cartagine qui vicino nell’814 aC.
L’ascesa di Tunisi iniziò con la definitiva distruzione di Cartagine da parte degli arabi nel 698 d.C. Il lago di Tunisi costituì un porto naturale per la flotta musulmana. Sotto il dominio di Ibrahim II della dinastia Aghlabid nell’anno 894 dC, la capitale fu trasferita da Kairouan a Tunisi, e la città iniziò a svilupparsi in uno dei principali centri spirituali e intellettuali del mondo islamico.
Nel XVI secolo, la prosperità di Tunisi attirò l’attenzione dei pirati, che catturarono e saccheggiarono la città nel 1534. L’anno seguente, l’imperatore Carlo V scacciò i pirati e Tunisi divenne spagnola, anche se l’amministrazione rimase nelle mani del dinastia Hafsid dominante. Nel 1569, i turchi ottomani sovralimentarono gli spagnoli, ma Don Giovanni d’ Austria sconfisse a sua volta i turchi. Nel 1574, tuttavia, l’esercito ottomano riconquistò la città e divenne la sede di un governatore ottomano.
Nel 1871, il turco Bey di Tunisi, Hussein, si dichiarò indipendente da Costantinopoli, ma la città (e la nazione) cadde sotto il dominio coloniale della Francia , che rese Tunisi un centro amministrativo del loro protettorato nordafricano. Il dominio francese si concluse definitivamente il 20 marzo 1956 e l’anno seguente, Tunisi divenne capitale della Repubblica tunisina.

Potrebbero interesarti anche

Tabarka città dei pescatori e dei coralli

admin

Sidi Bou Said, semplicemente bellissima

admin

Hammamet,  la Saint Tropez tunisina

admin

Leave a Comment