Cultura e tradizioni

Acqua di zagara, distillazione tradizionale

Ogni anno in Tunisia , la primavera segna l’inizio della tradizionale distillazione di acqua di zagara nel Cap Bon del paese e in particolare nella regione di Nabeul. Ma quello che forse non sapete è che in Tunisia, la distillazione di acqua di zagara è una celebrazione intera.

Sin dalla notte dei tempi, Nabeul è sempre stata conosciuta per la tradizionale distillazione delle acque floreali. Ogni anno, le donne di Nabeul e di altre regioni del Cap Bon attendono con impazienza questo periodo dell’anno e tutte le celebrazioni che lo accompagnano. Durante questo periodo, quasi tutte le case hanno il dolce profumo dell’acqua di zagara. La delicatezza del suo profumo e i numerosi benefici di questa speciale acqua sono i principali segreti del suo successo da decenni.
Fino ad oggi, la distillazione delle acque dei fiori d’arancio è tradizionalmente realizzata in Tunisia. I fiori d’arancio sono raccolti a mano, e poi messi in un grande contenitore con un po ‘d’acqua a fuoco morbido. Il processo di distillazione inizia in quel momento, e una volta ottenuta l’acqua di zagara, viene messa in piccole bottiglie per essere venduta o conservata per molti usi.

A Nabeul, alcuni artigiani preparano persino collane con fiori d’arancio .
L’ acqua di zagara è utilizzata in molti dessert e persino nel cous cous e rende questi piatti ancora più deliziosi. È anche ambita per le sue virtù lenitive e ammorbidenti.

Potrebbero interesarti anche

Il benessere radicato nella tradizione

admin

A dicembre  il “Festival Internazionale del Sahara”

admin

Kafon rapper tunisino che canta la cultura inclusiva senza distinzioni di razza

admin

Leave a Comment